Gobuntu ? Perche' ?

Ritratto di joebew

Cari internauti, "bazzicando" tra le pagine di Ubuntu.com noto che la Canonical ha avviato un "nuovo" progetto denominato "Gobuntu" ( http://www.ubuntu.com/products/whatisubuntu/gobuntu ), sarebbe una distribuzione *derivata da Ubuntu* che intende aderire completamente alle quattro liberta' proposte dalla Free Software Foundation ( utilizzo, studio, modifica e ridistribuzione ) e provvede al rilascio di piattaforme software libero pronte per essere modificate a nostro piacimento. Quindi, questa versione *derivata da Ubuntu* non comprendera' alcun firmware, driver o software che non sia completamente libero ( Free Software / GPL ).
Per concludere, Ubuntu consiglia a tutti gli interessati che volessero ottenere un sistema completamente libero, di scaricare Gobuntu.

Parlando di cose concrete e' ovvio che Gobuntu non ha senso e non credo sia eticamente corretto.
Perche' avviare un progetto del genere quando c'e' Debian ? Perche' non indirizzare gli utenti oramai diventati esperti grazie a Ubuntu, verso la comunita' Debian ? E cosa piu' importante, perche' scrivono che Gobuntu e' derivata da Ubuntu ?

In parole povere, stanno distribuendo una Debian con il nome di Gobuntu. Il progetto per quanto interessante possa sembrare, non avra' molto successo. L'utente esperto sa dell'esistenza di Debian e conosce la storia di Ubuntu. Teoricamente, non scarichera' mai una Gobuntu sapendo che c'e' una Debian. E' un fork bello e buono.

Non capisco proprio il perche' di questa scelta.

A presto,
Giuseppe Leone

Portale: 

Commenti

Credo che Gobuntu sia importante perché è ubuntu ma senza software proprietario nei repository. A differenza di una debian etch quindi dovrebbe contenere pacchetti più freschi (es.: gnome 2.20 invece di gnome 2.14); è una *buntu, solo più simile a debian di quanto non lo siano (k/x/ed/)ubuntu per via della politica più "ortodossa" di inclusione dei pacchetti, e potrebbe interessare chi vuole una distro del tutto libera come debian ma anche aggiornatissima come ubuntu. Non credo Gobuntu si proponga all'esperto, che preferirà Debian, piuttosto all'utente che sta bene con Ubuntu ma è filosoficamente orientato in senso stallmaniano:) Perchè Shuttleworth ha voluto Gobuntu?La butto lì, perchè penso che la benedizione di Stallman sia importante ed al momento attuale le uniche che sembrano avercela ufficialmente sono solo Ututo (distro argentina) e Gnewsense, quest'ultima effettivamente identica nei principi a Gobuntu (è una ubuntu del tutto libre) ma ferma ai pacchetti di Dapper. Ovvio che uno Gobuntu se la deve poter permettere, se si possiede hardware che ha bisogno dei driver proprietari rimane inutilizzabile, quindi per quanto mi riguarda rimarrà lì dove sta:(

-----BEGIN GEEK CODE BLOCK-----
Version: 3.1
GSS$ d- s: a-C+ UL P L++>+++
E- W++ N++ o? K w-- O- M?>+
V?PS+ PE+ Y+>++ PGP->+t+
5 X+ R+ tv b++ DI- D++ G e+++
h-- r- y+
------END GEEK CODE BLOCK------

Ritratto di joebew

Caro Amerigo,
leggo il tuo commento e mi convinco ancora di piu' che la Gobuntu e' un perfetto fork di Debian. Parli di pacchetti piu' freschi, bene, la Debian ha tutti i pacchetti piu' freschi nei repository UNSTABLE, come ad esempio GNOME 2.20 e tanti altri. Resto sempre dell'idea che sia un fork e metto in dubbio la sua utilita'.
Oltretutto anche Ubuntu invita gli utenti esperti ad utilizzare Gobuntu. Ma perche' non indirizzare l'utente esperto direttamente nella comunita' di Debian ?
Potrei azzardare la previsione che il progetto Gobuntu non abbia vita lunga.

A presto,
Giuseppe Leone

si, in effetti le similitudini a questo punto sono inquietanti:) rimango dell'idea che serva per avere la benedizione di stallman, e che sia una derivata da debian legittima quanto la ubuntu stessa perchè credo che il target non siano gli esperti, ma siano i soliti utenti ubuntu, cui si offre una alternativa ulteriore, che non sia una debian pura. A questo punto ci starebbe bene una bella prova comparativa per vedere se c'è della differenza nell'uso di debian e gobuntu:) se non c'è, hai ragione tu, non ha senso. Concordo pure io che non avrà vita lunga, anche perchè pochi possono installarla, visto che un driver proprietario serve a tutti. Gobuntu è troppo di nicchia; le *buntu si rivolgono all'utente finale, ma l'utente finale vorrà di più di quanto gobuntu possa offrire, imho.

-----BEGIN GEEK CODE BLOCK-----
Version: 3.1
GSS$ d- s: a-C+ UL P L++>+++
E- W++ N++ o? K w-- O- M?>+
V?PS+ PE+ Y+>++ PGP->+t+
5 X+ R+ tv b++ DI- D++ G e+++
h-- r- y+
------END GEEK CODE BLOCK------