MONO e DotGNU: alternative libere al .Net

Ritratto di joebew

Si discuteva proprio ieri - sul lungo mare di Catanzaro Lido durante una sana pattinata in rollerblade in compagnia di emjay - di come il framework .Net sia oggi molto utilizzato a livello professionale da parte di molte aziende e come fosse possibile migrare verso soluzioni alternative e libere. Una prima alternativa libera al framework .Net e' il progetto MONO mentre la seconda e' rappresentata dal progetto DotGNU.

Entrambi i progetti - il primo sponsorizzato da Novell mentre il secondo da GNU.org - forniscono le librerie e software necessari per sviluppare applicazioni .Net per diverse architetture ( x86, ppc, arm, parisc, s390, ia64, alpha, mips, sparc ) e sistemi operativi, come: Linux, Solaris, Mac OSX, Windows e UNIX. Lo scopo principale e' rendere il framework .Net libero e inoltre portabile, cosa che con la soluzione Microsoft non e' possibile, dal momento che puo' essere eseguito esclusivamente su sistemi Windows.

Sebbene il progetto MONO sia piu' maturo rispetto a DotGNU e' importante mantenersi aggiornati sullo sviluppo di entrambe le soluzioni. Per i piu' esigenti ricordo inoltre che esiste un ambiente di sviluppo integrato (IDE) per GNOME per applicazioni .Net: MONO Develop, supporta C# e altri linguaggi del .Net. Non resta che provare queste soluzioni e abbandonare definitivamente - sarebbe il caso - il .Net proprietario.

Portale: