Software Libero

Con molta probabilità il software che “gira” sul tuo computer è software proprietario. Non preoccuparti, si tratta sicuramente di un ottimo prodotto, ma... come dice la stessa espressione, il software proprietario è appunto di proprietà del produttore che resta titolare dei diritti sul programma anche dopo che tu lo hai acquistato ed installato sul tuo pc. Dunque, nonostante tu lo abbia acquistato ed installato, non è roba tua e non lo sarà mai !

La conseguenza di tutto ciò è che non ti è possibile sapere con certezza cosa sta accadendo nel tuo PC nel momento in cui lo usi.
Se ci pensi bene, il tuo computer è la tua isola ed il tuo mondo privato: i tuoi files personali, le tue cartelle di lavoro, le foto degli amici, la tua musica ed i tuoi video. Nel tuo computer ci sei tu e tutto ciò che sei.
Eppure, qualcuno si è arrogato il diritto di poter controllare quello che passa sul tuo pc: i siti che navighi,la posta elettronica, i programmi che installi o la musica che ascolti. È già successo e succede tutt'ora che, grandi compagnie internazionali, per proteggere i propri interessi commerciali abbiano invaso la riservatezza di ignari cittadini, ed il futuro appare ancora peggiore.

La risposta a tutto questo è il software libero (detto anche “free software/open source software”). Libero perché fatto non da un solo soggetto ma da una comunità di sviluppatori in tutto il mondo. Libero perché è riconosciuto a chiunque il diritto e la libertà di studiarne il funzionamento e apporvi le modifiche ritenute opportune. Libero perché ti riconosce il diritto sacrosanto ed inviolabile di sapere, in qualsiasi istante, cosa succede sul tuo pc. Nessun mistero, nessuna invasione non richiesta della tua privatezza.

Il Software Libero nasce in ambito accademico per soddisfare l'esigenza della comunità scientifica di condividere e divulgare i progressi nell'informatica. Pian piano, però, lo spirito di libertà e condivisione hanno coinvolto gli appassionati di tutto il mondo, che hanno modificato i programmi originali per renderli accessibili al folto pubblico degli utenti informatici comuni.
Per questo motivo, oggi, chiunque può usare software libero: dai professionisti alle scuole, dai ragazzi alle prime armi fino agli smanettoni più smaliziati, dalle aziende private alla pubblica amministrazione.
Per essere precisi, molti di noi già adoperano programmi liberi senza neppure accorgersene. Pressoché la totalità dell'internet civile si basa, per la sua esistenza, su software libero.
Un'altra caratteristica fortemente attrattiva del free software è la sostanziale gratuità. Questa non è una caratteristica essenziale ma è un dato di fatto che la stragrande maggioranza dei software liberi sono gratuiti.
Dunque, la scelta del software libero è dettata da ragioni sia etiche che economiche ma anche tecnologiche.
Si prenda l'esempio di Sistemi Operativi Liberi, come GNU/Linux ( meglio chiamate come “distribuzioni” ). Le distribuzioni rappresentano l'insieme di software che consentono al nostro computer di funzionare e offirci una serie di strumenti base pronti all'uso, oppure estendere le funzionalita' del nostro PC installando ulteriori software o periferiche. In principio le distribuzioni venivano esaltate per le qualità di sicurezza e riservatezza. Oggi, hanno raggiunto vette elevatissime anche nella facilità d'uso e nella disponibilità di programmi utili per la vita di tutti i giorni.
Installando una qualsiasi delle tante distribuzioni, oggi disponibili gratuitamente, potrai navigare, scaricare la tua posta, scrivere documenti, disegnare, ascoltare musica e vedere film, giocare.
Il tutto gratis, sicuro e riservato.

Noi dell'Hacklab Catanzaro crediamo molto nelle potenzialità del software libero. La libertà nella circolazione delle idee e nella diffusione della conoscenza sono i fattori principali di sviluppo della società. Il software libero incarna questi principi e li alimenta attraverso una comunità internazionale che garantisce a chiunque la libertà di accedere al programma e controlla che tale libertà non venga negata mai.
La comunità è il motore dello sviluppo di questa nuova scienza informatica dei quali benefici possono beneficiare anche persone non particolarmente esperte. E quando un problema dovesse mai sorgere, basterà chiedere alla comunità per trovare sempre qualcuno (come noi ad esempio) disposto a mettere una pezza ai problemi verificatisi. Tutto ciò gratis e senza dover supplicare costosa assistenza.