Lezioni di software libero all'Università di Catanzaro

Ritratto di ieyasu

Ebbene si! Il corso di informatica giuridica presso l'Università di Catanzaro ha aperto le porte al software libero.
Grazie alla disponibilità del professor Andrea Porciello è stato possibile testare e sperimentare l'approccio dei giovani studenti dell'ateneo Catanzarese con argomentazioni giuridiche, etiche e sociali che riguardano il Floss.
Le lezioni sono state tenute da Nuccio Cantelmi, esponente dell'Hacklab di Catanzaro, il quale ha avuto occasione di soffermarsi sugli effetti rivoluzionari che la licenza Gnu/Gpl ed il Copyleft stanno avendo sull'informatica, sulla cultura, sulla società e sull'economia.
La rapida carrellata degli aspetti salienti della materia ha evidenziato agli studenti quali rischi per la riservatezza personale e per la capacità di accesso alla cultura ed all'informazione si corrono sotto l'attuale sistema proprietario monopolistico del software e dell'informazione.
In definitiva, un primo passo è stato fatto per avvicinare l'Università di Catanzaro ad Hacklab nella convinzione che un percorso comune possa portare ad amplificare la voce della liberà informatica e della condivisione della conoscenza.

Portale: 

Commenti

Ritratto di joebew

... o forse avrei dovuto dire "ascoltarti" ? Preferisco "ascoltarci". Ottimo lavoro Nuccio, spero che finalmente anche l'universita' di Catanzaro ( gli studenti in modo particolare ) inizino seriamente a considerare l'HackLab e avviare nuove attivita' legate alla corrente "culturale" dell'OpenSource.