Legale

Ancora sul brevetto di software

Per chi volesse ancora sostenere il brevetto di software, ecco una notizia fresca fresca che rappresenta lo stato dell'arte nella materia.
Vuestar Tecnologies, un'azienda di Singapore, minaccia di far valere un proprio brevetto contro chiunque usi immagini visive che contengono un hyperlink ad altre pagine web o siti web.
La questione potrebbe riguardare pochi siti, per il momento. Eppure, viene da pensare che prima o poi salterà fuori qualcuno che ha brevettato qualcosa che colpisce trasversalmente l'internet o l'informatica e ne rivendichi la proprietà intellettuale.

Portale: 

La Francia contro i pirati della condivisione

Evidentemente, la spinta protezionistica delle Majors si sta facendo più forte.
Il Primo Ministro francese Sarkozy ha buon gioco nell'imporre un sistema fortemente repressivo del file sharing, nonostante la raccomandazione contraria dell'Unione Europea.

Portale: 

Brevetto di software

Pensavate che lo spettro del brevetto di software fosse scongiurato? Ebbene, alcuni commissari europei intendono stipulare un trattato con gli USA per la gestione comune delle patenti del software.

Portale: 

Illecito spiare le reti P2P

Con provvedimento del 13/03/2008, il Garante della Privacy ha definito la questione "Peppermint". Peppermint è la casa discografica tedesca che aveva incaricato una società svizzera, la Logistep, di spiare le reti p2p per identificare gli utenti che si macchiavano dell'orrenda colpa di condividere file audio di cui la Peppermint deteneva l'esclusiva. La faccenda si è trascinata fino al Tribunale di Roma, davanti al quale Peppermint conveniva i provider di accesso alla rete perché fossero costretti a svelare l'identità dei titolari degli indirizzi IP tracciati.

Portale: 

Asus rimborsa il software preinstallato

Dopo Acer, anche Asus pare tornare sulla strada della legalità anche se il rimborso effettivo di € 36,00 mi pare scarsino. Rimando alla pagina del blog dell'accanito utente linux per maggiori dettagli:
http://www.redsend.org/2007/12/30/il-rimborso-ci-sono-riuscito/
Saluti
Nuccio

Portale: 

Censura e censori.

Finalmente pare che si siano messi d'impegno.
Finalmente pare che abbiano raccolto le poche forze residue per combattere fianco a fianco contro il nemico più temuto: la libertà di parola.
Destra e sinistra (sempre che queste vuote categorie non vogliano piuttosto significare le mani con cui il potere si lorda dei suoi affari) marciano congiunte contro chi di tale fastidioso potere abusa.
Internet sarà censito.
Internet sarà tracciato.
Internet sarà regolamentato.
Regolamentare è un buon verbo. Esprime ordine e comprensione. Esprime controllo e dipendenza.

Portale: 

Togliamo i lucchetti

Inauguro l'iniziativa "Togliamo i lucchetti", nella speranza che tutti voi condividiate la volontà di riformare l'attuale legislazione nazionale in tema di diritto d'autore nel punto in cui impone limitazioni alla libera circolazione delle idee, con l'intento di difendere i privilegi di pochi operatori monopolistici ed a discapito del diritto dell'umanità tutta di crescere intellettualmente e condividere la conoscenza.
Abbattiamo le sanzioni penali che colpiscono chi copia abusivamente un cd come se fosse il peggiore dei criminali.

Portale: 

Proprietà intellettuale: tutela di uno, pregiudizio di tutti.

In questi ultimi mesi alcuni episodi giudiziari hanno suscitato una certa attenzione fra gli appassionati di libera cultura e software libero.
Mi riferisco, in particolare, a due vicende: la vicenda Peppermint ed il caso modchip.
La Peppermint è una società teutonica che ha intentato un'azione civile per ottenere dal provider italiano Wind i nominativi degli intestatari di alcuni indirizzi IP.
Peppermint è operante nel settore dell'intrattenimento.

Portale: